Version imprimable de cet article Version imprimable

Articolo in inglese di Anya Kamenetz trasmesso dalla radio pubblica USA, NPR  che si può consultare cliccando qui, pubblicato dal servizio scolastico di NPR il 2 agosto scorso. Libero adattamento in italiano.

 

Come possono le scuole preparare gli alunni a vivere e a lavorare nella seconda metà del 21º secolo?

 

 

Nel passato, il compito della scuola(qui si allude alle istituzioni scolastiche soprattutto a quelle sorte nel XIX secolo)era assai semplice: insegnare la matematica e a leggere e scrivere. Inoltre, si imparavano a scuola alcuni fatti notevoli della storia mondiale, dell’evoluzione della cultura, del passato dello stato-nazione.

Oggigiorno la sfida scolastica è molto differente. La maggioranza della popolazione mondiale, anche nei paesi più poveri, può accedere facilmente ai computer. La conoscenza, il sapere, sono a portata di mano di tutti. Le nuove tecnologie sono in pietra espansione. Offrono nuove opportunità. Per dirlo semplicemente un numero crescente di persone-in qualsiasi categoria di professione, da quella degli autisti a quella del personale delle agenzie turistiche o agli avvocati e ai notai- rischia di perdere il posto di lavoro e di essere sostituita da un computer.SI possono già ora spedire per computer lettere e documenti raccomandati, con firma personale.

Un’indagine svolta nel 2013 all’università di Oxford ha concluso che il 47% di tutte le professioni è esposto a questo rischio e all’inizio di quest’anno, secondo il Forum economico mondiale [1] 5 milioni di posti di lavoro potrebbero scomparire nel mondo nel prossimo quadriennio. Questa situazione genera nuove sfide per le scuole e gli insegnanti. Ci sono però indicatori bizzarri sull’evoluzione futura. Almeno tre categoria di competenze maggiori l’intelligenza umana le svolge molto bene in modo non imitabile dai computer. Nell’intelligenza artificiale si tenta di costituire queste tre categorie, ma probabilmente non ci si riuscirà. Questi tre compiti possono essere riassunti con questi tre riferimenti: baciare, spiegare un mistero, raccontare una storia.

 

 

Baciare

 

Con questo termine si significa empatia, collaborazione, comunicazione e qualità carismatiche.

 

 

Spiegare un mistero

 

Un programma di computer può trattare qualsiasi domanda ma tuttora ci vuole una persona per generare una questione, per avere curiosità, spirito critico per costituire un punto di partenza per l’innovazione. Talora I periti definiscono questa competenza" problem finding".

 

 

Raccontare una storia

 

Trovare ciò che è rilevante in una marea di dati, applicare valori, trarre una conclusione etica o morale da una situazione, applicare principi estetici.

 

Ci sarebbe un quarto insieme in questo gruppo che si potrebbe formulare nel modo seguente:" fare un sandwich » , "stirare « , ossia alludere a due attività tipiche dell’intelligenza applicata che richiedono una grande abilità per coordinare le azioni nello spazio, ma che per molteplici ragioni, nella nostra economia, non sono considerate.

 

Trovare ciò che è rilevante in una marea di dati, applicare valori, trarre una conclusione etica o morale da una situazione, applicare principi estetici.

Ci sarebbe un quarto insieme in questo gruppo che si potrebbe formulare nel modo seguente:" fare un sandwich » , "stirare « , ossia due attività tipiche dell’intelligenza applicata che richiedono una grande abilità per coordinare le azioni nello spazio, Ma che per molteplici ragioni, nella nostra economia, non sono considerate.

 

[1] World Economic Forum