Version imprimable de cet article Version imprimable

Dal sito della BBC sull’istruzione: anche in Inghilterra esiste un divario scolastico Nord-Sud. Articolo in inglese di Sean Coughlan pubblicato il primo dicembre 2015. Titolo: North-South divide in England’s schools [1].

 

Nel linuaggio statistico della valutazione si parla di varianza tra scuole oppure di varianza inter-scuole. Questo parametro si misura nelle indagini internazionali dal 1991. Ha iniziato a farlo l’IEA e la misura e’ stata ripresa nell’indagine PISA un decennio dopo. Si sa per esempio che nei paesi scandinavi, nonostante l’estensione del territorio, la varianza inter-scuole tra il Nord , oltre il circolo polare artico , e il Sud della Finlandia, della Norvegia e della Svezia e’ minima. Le variabii che concorrono a caratterizzare una scuola del Nord e del Sud del paese non sono molto diverse tra loro. Questo significa che le scuole si assomigliano. Questo e’ anche un indice dell’equita’ delle politiche scolastiche nei paesi scadinavi e quindi della loro bonta’. Le scuole divergono invece , talora molto, in funzione delle caratteristiche della popolazione scolastica perche’ sono frequentate da discenti diversi. Le poitiche scolastiche possono fare ben poco per modificare la composizione del corpo studentesco. Questa si chiama la varianza intra-scuole. La diversita’ tra scuole e’ determinata dalla popolazione scoastica che le frequenta e non dai provvedimenti poitici.

In Italia esiste una grande varianza inter-scolastica. La diversita’’ tra scuole e’ molto alta e la differenze tra scuole del Nord e scuole del Sud del paese sono considerevoli. Secondo l’articolo del servizio scolastico della BBC, il caso e’ analogo in Inghiterra. Nella relazione annua del 2015 dell’ispettorato scolastico inglese  [2] ben un terzo delle scuole scondarie del Nord dell’Inghilterra e delle Midlands non sono abbastanza buone. Il capo dell’OFSTED Sir Michael Wilshaw ha dichiarato che si dovrebbe prestare maggiore attenzione alle regioni nelle quali molte scuole sono mediocri oppure campano a fatica.

L’OFSTED pubbica una serie di carte con i punteggi conseguiti dalla scuole nelle prove del GCSE che sono a meta’ strada tra le prove INVALSI di terza media e le prove INVALSI della fine dell’insegnamento secondario superiore [3]. il divario Nord-Sud e’ eloquente.

Si ritrova qui un tema che e’ pure oggetto di attenzione negli USA, quello delle scuole che annaspano e che si devono migliorare [4]. Scuole in gravi difficota’ ci sono anche in Italia. Negli USA si era proposto di chiuderle se dopo cinque anni di interventi vari i risultati scolastici non sarebbero migliorati. Si e’ poi constatato che la chiusura delle scuole non risolveva il problema. Altri interventi s’impongono per cambiare una scuola che va male.

 

[1] Cliccare qui per accedere all’originale in inglese

[2] Il celebre OFSTED

[3] Si clicchi qui per vederle

[4] "Turnabaout" nel linguaggio scolastico USA; letteralmente "ribaltare"