Semplice segnalazione degli articoli, tra i quali si trovano contributi non solo da autori francesi ma anche svizzeri, tedeschi e norvegesi.

Version imprimable de cet article Version imprimable

Uno sguardo critico sull’indagine PISA

Questo numero speciale della "Revue Française de Pédagogie" dedicato all’indagine PISA raccoglie una serie di contributi che analizzano le caratteristiche dell’indagine PISA e che ne discutono i limiti metodologici nonché l’uso che si può fare di questo tipo di ricerca comparata.

E’ utile segnalare questo numero della REVUE FRANÇAISE DE PÉDAGOGIE dedicato ad un esame critico della metodologia utilizzata per la costruzione dei test dell’indagine PISA promossa dall’OCSE [1] Questo insieme di contributi dimostra che nella comunità scientifica internazionale specializzata nel campo delle valutazioni su larga scala si discute ormai in modo critico l’impostazione scientifica dell’indagine PISA.

Il successo a livello politico della valutazione organizzata dall’OCSE è indubbio, come lo dimostrano per esempio gli articoli provenienti rispettivamente dalla Svizzera e dalla Germania, dove i risultati dell’indagine PISA sono stati sfruttati sul piano politico per avviare e giustifacre importanti riforme della scuola. L’ampiezza di queste conseguenze è tale da rendere non solo inevitabile ma addirittura indispensabile una rilettura critica della metodologia utilizzata per svolgere l’indagine sulle competenze in lettura, matematica e scienze dei quindicenni.

Dopo una prima fase di alcuni anni (il primo round dell’indagine si è svolto nel 2000), durante la quale le pubblicazioni riguardanti questo programma di valutazione che ha sconvolto in nemmeno un decennio il panorama delle politiche scolastiche si limitavano a descrivere , sovente con toni agiografici, l’indagine ed a presentarne i risultati ne segue ora una seconda nella quale la comunità scientifica internazionale ha avviato il processo di revisione ed iniziato ad esaminare in modo scrupoloso ed oculato la validità dei test. Nuove voci si stanno esprimendo su PISA, indipendenti, meno legate al progetto, prive di rancori di tipo personale o politico verso il programma dell’OCSE.

Rochex Jean-Yves (Dir.), Tiberghien Andrée(Collab.)

REVUE FRANÇAISE DE PÉDAGOGIE, INRP, Lione, N° 157-2006

PISA : analyses secondaires, questions et débats théoriques et méthodologiques

Articoli:

- PISA : analyses secondaires, questions et débats théoriques et méthodologiques (dossier coordonné par Jean-Yves Rochex avec la collaboration d’Andrée Tiberghien)
- Présentation / Jean-Yves Rochex
- Les évaluations internationales et la recherche en éducation : principaux objectifs et perspectives / Rolf V. Olsen, Svein Lie
- La mesure de la littéracie dans PISA : la méthodologie est la réponse, mais quelle était la question ? / Pierre Vrignaud
- Définition des compétences, choix méthodologiques et retombées sur la politique scolaire en Suisse / Jean Moreau, Christian Nidegger, Anne Soussi
- Études complémentaires de PISA 2003 en Allemagne : principaux résultats et enseignements / Manfred Prenzel, Karine Zimmer
- Éclairages des évaluations internationales PIRLS et PISA sur les élèves français / Martine Rémond
- Performances en littéracie, modes de faire et univers mobilisés par les élèves : analyses secondaires de l’enquête PISA 2000 / Élisabeth Bautier, Jacques Crinon, Patrick Rayou, Jean-Yves Rochex

[1] Per avere maggiori informazioni su questa indagine si veda la relazione di Bottani e Vrignaud sulla partecipazione della Francia alle indagini internazionali.