Version imprimable de cet article Version imprimable

Le TIC non devono essere un gadget

Ci sono voluti quasi dieci anni, ma adesso ci siamo. Gli USA hanno un Centro nazionale per la ricerca sulle TIC e l’educazione. Non se ne poteva fare a meno. Il Congresso americano, ossia il Parlamento USA, ha deciso di finanziare il programma di ricerca su TIC e educazione e ha stanziato 50 milioni di US$ a questo scopo. Lo annuncia il New York Times in un articolo di ELIZABETH JENSEN publicato il 24 gennaio 2010. La notizia era attesa con ansia nelle cerchie dei militanti delle TIC e in quella della pedagogia scientifica e della ricerca scientifica sulla scolarizzazione.

 

"Era ora che il settore scolastico si dotasse di uno strumento equivalente alla National Science Foundation nel settore dell’insegnamento scientifico, oppure di Darpa nel settore della difesa o al National Institute for Health nel campo della sanità" ha dichiarato Lawrence K. Grossman, ex-presidente di NBC News e della commissione federale americana delle comunicazioni. [1]

 

Adesso la scuola USA ha un centro di ricerca scientifica nel settore delle TIC applicate alla scuola e quindi operante nel campo delle interazioni tra TIC e apprendimento, TIC e scuola.

 

Scheda di presentazione

Comunicato stampa

[1] “It’s time that education had the equivalent of what the National Science Foundation does for science, Darpa does for the national defense and what N.I.H. does for health,” Mr. Grossman said in an interview.